"La marcia su Roma parte da Milano"

“Si disse, quando candidammo Cicciolina, che avevamo – noi, noi Radicali, noi della
nonviolenza, noi della povertà, noi trattati da trent’anni in modo fascista – minato la moralità del Paese e del Parlamento.
E poi, riferendosi alla inchiesta della Procura di Milano: “La rivoluzione milanese è una rivoluzione interna al regime partitocratico, di cui Berlusconi è solo un prodotto, e come prodotto naturalmente e’ stato l’epigono delle classi dirigenti che lo avevano nutrito in un vuoto di democrazia.
Di coloro che cercano di testimoniare attraverso la loro vita concreta la forza di quello in cui credono”.
Invece che un generale a condurla è un democraticissimo magistrato, aiutato per il Colosseo da quel prodotto di regime antidemocratico che in fondo è Santoro, che va benissimo per convocare al Colosseo la plebe romana”, ha

Fonte: www.rainews24.rai.it

"La marcia su Roma parte da Milano"ultima modifica: 2011-01-23T01:32:12+01:00da enzoffds
Reposta per primo quest’articolo